Letture Post-Femministe e Politica: arriva il Pornoterrorismo

Pubblicato il 18 marzo 2014

A quarant’anni dal movimento femminista cosa è cambiato veramente? Come vivono la sessualità le giovani donne del XXI secolo? Dopo il pornofemminismo, arriva il pornoterrorismo…

Molto aldilà del recente caso di cronaca sulle baby squillo, il volume

Nella foto: la copertina del libro "Pornoterrorismo", di Diana J. Torres

Nella foto: la copertina del libro “Pornoterrorismo”, di Diana J. Torres

“PORNOTERRORISMO” della scrittrice spagnola Diana J. Torres  espone dettagliatamente un’analisi politco sociologica sulla sessualità che si proclama attraverso le nuove frontiere del sesso: porno-femminismo e post-femminismo.

Non si tratta solo di un libro, ma di un vero e proprio progetto che attraverso il crowd-funding - nuova frontiera delle nuove generazioni -, porterà la presentazione accompagnata da performances di eiaculazione femminile nelle maggiori città italiane: Palermo, Napoli, Roma, Bologna, Genova, Milano e Torino dal 9 al 19 aprile.

Diana J. Torres (Madrid, 1981), laureata in Filologia Ispanica all’Università di Barcellona, è un’artista multidisciplinare i cui strumenti chiave sono la performance, la poesia, il video e la pornografia/postpornografia. Sviluppa spettacoli dal vivo nei quali il pubblico sperimenta un’implicazione emotiva, politica e/o sessuale.
Dal 2006 il suo lavoro si concentra soprattutto sul pornoterrorismo, ideato da lei e da Pablo Raijenstein nel 2001, movimento che ha acquisito importanza attraverso il sito web pornoterrorismo.com.
E non è un caso che uno dei principali film appartenenti a questo filone, sia stato girato qualche anno fa proprio in Spagna, a Barcellona: Los Terroristas También Follan.
Leggi anche Donna&Pornografia: il Porno Femminismo di Erika Lust
0