“Futuro”, collettiva al Centro d’Arte Malagnini

Pubblicato il 16 marzo 2017

 

D. Ferro, Il re della morte, acrilico su tela, cm 50x70, 2017

D. Ferro, Il re della morte, acrilico su tela, cm 50×70, 2017

Saronno (VA) - Sabato 25 marzo alle ore 18,00 negli spazi espositivi del Centro d’Arte Malagnini in Via Giuseppe Verdi 20-22 sarà inaugurata la collettiva “Futuro”. Esporranno gli artisti Gianni Cella, Dario Brevi, Tommaso Chiappa, Emanuele Gregolin, Sabrina Romanò, Davide Ferro, Gianfranco Sergio, Leonardo Santoli, Olinsky, Lele Picà e il Gruppo FU*turista, Fiorenzo Bordin, Paola Gatti, Eliana Frontini, Vittorio Valente, Mauro Rea. La mostra è a cura di Michele Malagnini. Nel corso dell’inaugurazione è prevista una performance del Gruppo FU*turista, composto da Alessandro D’Aquila, Lele Picà e Giammatteo Rona.

La mostra si segnala per la novità del Gruppo FU*turista, che sarà presente per la prima volta nella galleria di Via Giuseppe Verdi, sebbene uno dei suoi esponenti – Lele Picà – partecipi da tempo alle collettive allestite dal Centro d’Arte Malagnini. Il Gruppo FU*turista è un movimento nato a Pavia nel 2012, con l’intenzione di svelare gli inganni del passato e del futuro, rivolgendosi prepotentemente al presente. Si definisce una “retro-avanguardia”, una “cura antibiotica” per una società ammalata in superficie ma ancora sana in profondità. Il suo scopo è quello di riportare l’arte in mezzo alla gente senza false mediazioni. Il Fu*turismo è culto di ciò che fu, della dimensione nazionale e popolare del nostro “saper fare”. È quindi turismo nel passato dell’arte e della cultura, ricerca di uomini e pensieri, al netto di falsi miti e di leggende propugnate dal falso turismo e dal turismo di massa.

La mostra potrà essere visitata fino al 16 aprile. Visite da martedì a sabato dalle ore 16.00 alle 19.00, domenica su appuntamento.


Info e contatti

Centro d’arte Malagnini
Via Giuseppe Verdi 20/22 – Saronno (VA) 
www.centrodartemalagnini.com 
info@centrodartemalagnini.com
Tel. 338 7654600 – 320 3733769

0
  • Chiara

    Esistono fonti e ricerche condotte con metodo scientifico e storiografico che provino tutto ciò, immagino … vorrei che fossero citate

    • Maria Melania Barone

      Grazie a dio esistono anche i motori di ricerca che agevolano il lavoro ai lettori pretenziosi senza dover screditare e offendere chi fa con onestà e attenzione il proprio lavoro.

      Maria Melania Barone

      • Chiara

        quindi la risposta è: l’ho trovato in internet. Grazie per l’onestà e l’attenzione

      • francesw

        Non citare le fonti significa non essere dei giornalisti onesti.

      • francesw

        Aggiungo che con questo commento hai fatto perdere un like alla pagina: il mio ;)

      • Francesco

        Infatti, i risultati dei motori di ricerca confermano che si tratta di una bufala. Non che ce ne fosse bisogno, della conferma intendo.

      • Simone

        Barone, lei è solita scrivere panzane assurde come questa, faccia un favore: si documenti prima. Il favore è a lei stessa, viste le magre figure. Solo degli idioti possono credere a queste cose. Tra l’altro i due popoli più longevi statisticamente sono i Giapponesi e I Sardi, i quali hanno dieta varia e con molto pesce in comune. Questo secondo l’OMS, naturalmente.

        • Maria Melania Barone

          Senta ci sono dei libri sull’argomento. Costano poco potete comprarli e leggerli. Mediante i motori di ricerca li trovate. L’unico articolo che contraddice studi fatti da medici e studiosi di questo tipo è stato pubblicato da un blog che si chiama “ilgattomagnus”, una cosa del genere e che non adduce alcuna spiegazione di tipo scientifico se non una delle tabelle delle persone più longeve al mondo e che si riferisce a periodi piuttosto recenti e non ai tempi in cui questo popolo ancora non era venuto in contatto con le società industrializzate, mentre dall’altra parte, sugli Hunza c’è stato chi ha avuto il fegato di scrivere qualche libro e chi si è prestato a pubblicarlo. Chiaramente io non posso contraddire chi è stato li a tempo debito, cioè prima del 1980, nè tanto meno credo possa farlo un blogger che osanna la dieta americana. Io scrivo cose di cui faccio esperienza o che leggo e che credo meritino attenzione. Se volete le fonti vi consiglio di leggere un libro, si tratta di fare uno sforzo in più, ma credo ne valga la pena, se non altro per imparare ad avere il coraggio di ampliare le proprie vedute senza avere il timore di essere ritenuti “folli”. Un’altra cosa: un libro vale più di un blog che si chiama “gattomagnus” (già il nome..) e che non adduce alcuna spiegazione di tipo scientifico se non un “si sente dire che non sia vero e che addirittura mangiavano le bistecche con l’osso” (cosa non vera perchè in quelle zone non è possibile far pascolare e allevare animali tutto l’anno) è abbastanza ridicolo se mi permettete. Se avessi usato quella stessa fonte a sostegno della mia teoria mi avreste detto che come fonte non è attendibile, “ma dai,ma come puoi basarti su questo sconosciutissimo blog”, adesso però voi lo usate a sostegno del vostro, ma mancate di citarle voi stessi perchè sapete che cadete in fallo e che, ahimè, ci sono riviste un tantino più accreditate e libri che parlano di questo argomento. Ma voi avete la presunzione per confutarli, io da persona umile ed onesta vi dico che non ne sono in grado. Ed è ridicolo che mi chiediate le fonti e che decidiate dal chiuso della vostra stanza (o del vostro smartphone cosa sia vero da cosa sia falso, senza approfondire un solo rigo in più, senza chiedervi un perchè e pretendete che, per questo un giornalista giustifichi il proprio lavoro? Perchè? Per vincere lo scetticismo dei lettori presuntuosi? No, credetemi,non è mancanza di onestà ed è anche abbastanza imbarazzante dati i fiumi di parole scritti in TUTTO IL MONDO sull’argomento. Vi lascio piuttosto a leggere un libro, uno dei tanti… http://www.macrolibrarsi.it/libri/__gli_hunza.php.
          Buona giornata a tutti, commentatori 2.0

          • Simone

            Barone, per favore, non si faccia ancora del male:

            innanzitutto il libro SERIO sugli Hunza degli anni ’30 (Wheel of health, a study of very health people) io l’ho letto, in versione originale anni fa, ciò che è scritto nell’articolo è fuorviante. Sempre che lei l’abbia letto, voglio dire. Voglio farle un regalo, l’ebook:
            http://books.google.it/books?id=lMfSuHgabYoC&printsec=frontcover&dq=wheel+of+health&hl=it#v=onepage&q&f=false

            e un interessante articolo del The NY Times:
            http://www.nytimes.com/1996/09/29/magazine/the-optimists-are-right.html?pagewanted=2&src=pm

            Libri di studiosi seri non ne esistono molti, principalmente roba che viene spacciata in siti per creduloni.
            Girando 10 minuti nel web sembra che tal J.I. Rodale nel 1955
            abbia scritto un libro nel quale descriveva questo popolo attribuendogli queste particolari doti di lunga vita e “superpoteri” grazie al cibo naturale etc etc, e che da questo libro sia nata la “leggenda” new age.
            Ora, sempre girando nell’arco di quei 10 minuti, sembra anche che questo Rodale non sia mai andato a trovare il popolo Hunza e sia stato pure sbufalato l’anno successivo quando lo avrebbe invece fatto un medico nel 1956, tale J. Clark che sarebbe rimasto con gli Hunza per 20 mesi a studiarli e anche a curarli perchè soffrivano di malaria dissenteria, tubercolosi e altre malattie tipiche della zona (alla faccia!) e confermò anche che la lora età era praticamente calcolata da loro in base alle…chiacchiere e per ragioni di prestigio. Ne uscì tra l’altro che Rodale scrivesse questi libri e articoli per propagandare uno stile di vita semplice e naturale e nel frattempo tenesse conferenze e vendesse prodotti naturalistici, e chissà perché mi viene da pensare che la storia si sia ripetuta, infatti la maggior parte dei blog e siti che postano la storia così come la riporta lei sono di tendenza new age e puntano a pubblicizzare o vendere quasi sempre prodotti come omeopatia (chiaramente antiscientifica, ma tant’è, agli ignoranti non interessa), limone&peperoncino, diete alcalinizzanti e altre bufale di ogni genere.
            Credo che lei abbia fatto il passo più lungo della gamba, non tutti leggono e commentano da casa come dice lei, e come probabilmente lei stessa fa, c’è pure chi questi posti li visita e li vive davvero, e in più sa usare Google. E da queste parti (India) quelli che abboccano a tutto sono una manna dal cielo, non so se si rende conto di che giro d’affari abbiano i vari “guru” con i loro resort per opulenti occidentali annoiati.

            A scanso di equivoci, Google funziona allo stesso modo per lei e per me, di conseguenza i risultati sono similari, certo, la differenza la fa il
            fatto che PageRank, l’algoritmo su cui si basa il motore di ricerca,
            “impara” le nostre preferenze, di conseguenza se navigo quasi solo siti di controinformazione, piramidi orgoniche e acque diamanti ovviamente da la precedenza a quelle fonti, mentre se mi baso più su Medbunker o sull’OMS o il Ministero della Sanità darà in evidenza risultati differenti. Tutto sta a non fermarsi ai primi risultati e cercare con un minimo di oggettività. Ad esempio si può scoprire che il popolo Hunza è misto musulmano, e già li cade qualunque possibilità che fossero anche solo vagamente vegani visto che il corano descrive molto specificamente le tradizioni da seguire in ogni passo, e sikth (vale sopra, anche senza il corano), inoltre si trova una discreta bibliografia che accenna a questo popolo nonostante sia dedicata a differenti studi, che ritengo un giornalista dovrebbe per lo meno verificare prima di dedicarsi a temi a sfondo scientifico quale indubbiamente è un popolo con una speranza di vita sovrumana.

            Chiudo informandola che questo “Gatto di Magnus” si è rivelato un blogger abbastanza serio, almeno al confronto libri di cui parla lei e dei siti che li pubblicizzano e vendono: poche nozioni e fonti, ma almeno pacato e non sensazionalista. Non preciso, ma buon trampolino per una ricerchina veloce.

            Ho finito il “tea time”, torno al lavoro, saluti.

          • Maria Melania Barone

            Io non ho mai parlato di Rodale, ho parlato di un linguista e di due medici che sono andati in Pakistan uno tra gli anni 40 e 50, l-altro nel 1979. Temo sia lei a non aver letto. Rodale non l-ho proprio citato, mentre ho spiegato per bene che non essendoci un registro delle nascite qualche dubbio puo emergere ma nel caso di questa popolazione il calcolo degli anni contempla tutte e 4 le stagioni , solstizi ed equinozi. La saluto

          • Simone

            Certo che lei non ha mai parlato di Rodale, gliene ho parlato io! è questo il punto, lei ha riportato paro paro una bufala che gira da anni su internet senza nemmeno investire per documentarsi i 10 minuti che ho perso io a risponderle. Ammetto di essere partito in vantaggio, visto che anni fa, arrivatami all’orecchio questa storia, sono risalito al libro e l’ho ordinato (non c’è voluto molto eh) e via via mi sono informato oggettivamente sull’argomento, ma ad oggi è più semplice in quanto la cosa è già stata ampiamente discussa e sbufalata. Quindi ne deduco che dedica agli argomenti di cui scrive giusto il tempo di fare CtrlC/CtrlV e poi ritoccare qualcosina. Inoltre “mentre ho spiegato per bene che non essendoci un registro delle nascite
            qualche dubbio puo emergere ma nel caso di questa popolazione il calcolo
            degli anni contempla tutte e 4 le stagioni , solstizi ed equinozi” dove nell’articolo? e poi qualche dubbio???davvero credeva che ci fossero individui che, in controtendenza a tutte le popolazioni del pianeta, hanno ridotto la propria speranza di vita con il progresso? voglio dire, mica erano i soli a vivere in zone non contaminate eh…mi faccia capire, ma lei dove e cosa ha studiato? Già solo che all’interno dell’articolo di parla di “un mese di digiuno facilitato dall’acqua alcalina” e poi uno sproloquio del quale sono sicuro nemmeno comprende la spiegazione (altrimenti, se pensa di comprenderlo, significa che abbocca a tutte le cazzate new age che circolano sui siti da cui ha tratto questa bufala) la dice lunga sulla sua onestà intellettuale Barone, mi faccia il favore, anzi, lo faccia a sé stessa: lasci perdere certi argomenti che non le sono congeniali, può sempre scrivere di gossip, in Italia credo renda sufficientemente senza obbligare a turlupinare il prossimo.
            Cordialità.

          • Maddie

            Per avere un idea del discorso piu in generale libro: “Censored Health” di Dr Gabor Lenkei e libro: “The Men Who lived in three Centuries”.

          • Anna

            D’accordissimo con lei Sig. Maria Melania su tutto quello che ha scritto, basta avere la mente aperta e non essere condizionati da preconcetti senza informarsi e approfondire. io ho approfondito e so che non è una bufala, come alcuni siti, dove fanno passare x false molte cose che invece sono vere ma che a quanto pare qualcuno vuole tenerci nascosto.

      • Nikolas

        Povera coda di paglia,ti infiammi appena vieni scoperta a raccontar favole,vero?

      • Caterina

        Questa risposta è davvero pessima. Senza mettere in dubbio l’onesta del lavoro, ma qualcosa del tuo lavoro è da rivedere.

        • Simone

          Più che onestà direi “ingenuità”. Sempre che non sia fanatismo come la maggior parte di coloro che spacciano ‘sta storiella.

  • Ale

    Che sia vero o meno, non capisco perché dovrebbero essere invidiati… Vivere fino a 140 anni ? Che palle preferisco morire prima!! Partorire a 90 anni? Che orrore e quanti ne dovrei fare di figli fino ad allora?!? Ma per carità !!!

    • Simone

      Specie con nostro sistema pensionistico, cazzo!

  • Nikolas

    Ma certo,la media di 140 anni (il che vuol dire che la “punta della campana”,il picco di età massima che si intende come generatore della media è..? 170 anni?
    Un mese di digiuno solo con l’acqua,reso possibile perchè è alcalina?
    Mah!

    Ma da dove ve le tirate fuori..
    Tornate a fare i giardinieri,sicuramente vi vien meglio..

  • Giuseppe Annunziata
  • Marco

    Quanta stupidità umana. Che queste cose siano storielle vere o meno che male c’è?
    C’è del male nel credere in qualcosa di positivo?
    Sicuramente no, ma il fatto è che l’invidia è grande, brama dentro ogni essere umano. E quando essa chiama, all’umano non glie ne frega niente di quello che sta schiacciando, per lui l’importante è sotterrare quella cosa che potrebbe scardinare le sue “convinzioni sociali”.
    E’ come quelli (i rossi) che si arrabbiano perché gli altri (i bianchi) scioperano per ribellarsi allo stato.
    I rossi, invece di stimare e incentivare questo sciopero per fare in modo che i bianchi abbiano la meglio sullo stato, preferiscono contrastare queste cose, perché è ovvio: se nella merda ci sono io, ci devi RESTARE anche tu.
    Il cervello dell’uomo non gli fa dire: Ah, aspetta, a questo punto usciamo tutti dalla merda, perché solo i bianchi?!
    No, meglio che ci siamo tutti! E’ più bello ;-)

    Come il fatto della scuola. Gli insegnanti hanno più tempo libero nel periodo estivo, ed ecco i rosiconi di turno, che invece di incavolarsi con i loro capi e dire: Se le vacanza ce l’hanno lunghe loro, allora le voglio lunghe anche io!!!
    No, ce l’ho corte io e ce le devono avere corte anche loro! Eh! Ma che scherzi? Tutti nella merda!

    • Luca ‘Skyluk’ Martin

      Lo sai quante ore NON pagate hanno gli insegnanti? Sai che scrutini, riunioni, aggiornamenti, correzioni, collegi docenti, preparazione delle lezioni, NON SONO PAGATI? La maturità e i viaggi per vari tipi di formazione vengono pagati pochissimo, spesso l’insegnante deve anticiparli LUI i soldi!!
      Il fatto che ogni governo che cambia, abbia un Ministro che minacci di levare questo periodo di ferie (che poi per molti corrisponde solo ad un mese e mezzo, perché certi esami di maturità finiscono il 15/7 e alla fine di agosto ci son già i recuperi dei debiti con riunioni che li precedono…) senza farlo MAI, è perché al Governo non conviene nemmeno per sogno. Infatti dovrebbero ALLORA tirare fuori un BARCATA di soldi per pagare tutto quello che NON RETRIBUISCONO!!!